Memories of 2015 summer – part 2

grecia_2015_2_0

Vagare per le strade e perdersi in un mondo di colori. Il verde degli alberi di fico. Il fucsia intenso e persistente delle bouganville.
Wander in the streets and get lost in a world of color. The green of the fig trees. The intense and persistent fuchsia of the bougainvilleas.

L’arancione dei tramonti, quando il sole infuoca l’orizzonte e si nasconde giù nelle profondità del mare. Il blu acceso, che sembra non avere una fine perché si confonde e si rincorre fra mare cielo e tetti, che si alternano in una continuità di colore interrotta solo dal bianco abbagliante dei muri o da quello morbido delle poche nuvole che osano sfidare il vento.
Salite e discese che si avvicendano, un momento sembra di riconoscere la strada e il momento dopo ci si è nuovamente persi nell’infinito susseguirsi di vicoli stretti e spiazzi che appaiono all’improvviso. Panorami suggestivi, un emozione da togliere il fiato, da lasciarci con la bocca aperta a contemplare l’inimitabile bellezza di questo scenario. Un milione di fotografie scattate, ma altre mille non sarebbero sufficienti a raccontare la suggestione che provocano tutti questi elementi racchiusi in un piccolo angolo di mondo.
Le cicladi sono questo e molto altro ancora. Sono un viaggio che confina con un sogno. Sono un momento che si trasforma in eterno.

The orange sunsets, when the sun inflames the horizon and hides itself down in the depths of the sea. The bright blue, that seems to have no end because it is confused and chases itself between sea, sky and the roofs, which alternate in a continuity of color interrupted only by the dazzling white of the walls or the soft white of the few clouds that have the dare to defy the wind.
An alternation of ups and downs, one moment you seems to recognize the road and the next moment you are again lost in the infinite succession of narrow streets and open spaces that appear suddenly. It’s breathtaking sights, a breathtaking emotion, leaving us with an open mouth to contemplate the unique beauty of this landscape. A million photos taken, but a thousand other would not be enough to tell the suggestion of all these elements enclosed in a small corner of the world.
The Cyclades are that and much more. They are a trip that borders in a dream. They are a moment that is transformed in forever.

grecia_2015_2_1

grecia_2015_2_2

grecia_2015_2_3

grecia_2015_2_4

grecia_2015_2_5

grecia_2015_2_6

grecia_2015_2_7

grecia_2015_2_8

grecia_2015_2_9

grecia_2015_2_10

grecia_2015_2_11

grecia_2015_2_12

grecia_2015_2_13

grecia_2015_2_14

grecia_2015_2_15

grecia_2015_2_16

grecia_2015_2_17

grecia_2015_2_18

grecia_2015_2_19

grecia_2015_2_20

grecia_2015_2_21

Annunci

14 pensieri su “Memories of 2015 summer – part 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...